35 ANNI DI RADIO LECCOCITTA’ CONTINENTAL

Non c’è bisogno di andare a vedere il calendario per capire quale giorno della settimana fosse il 28 maggio del 1982, i protagonisti se lo ricordano bene che era un venerdì e precisamente un venerdì pomeriggio quando i 90,900 Mhz della modulazione di frequenza cittadina iniziavano ad essere sollecitate dalla modulazione che usciva da un’ antenna e un trasmettitore collocati in Via Giusti a Lecco.

All’ anagrafe delle radio si legge questa data come data di nascita di Radio Leccocittà Continental e tra i protagonisti di quel pomeriggio ci sono Marco Michetti, ancora oggi dopo 35 anni  mente e braccio operativo della radio che negli anni ha seguito l’ evoluzione del mercato, ma quello della radio è un mondo fatto di persone, tutti coloro che sono passati dagli studi di via Giusti hanno scritto una pagina della storia di questi 35, a partire da Santino che nella foto si vede installare l’ antenna , ai tecnici  della bassa frequenza, dj  e conduttori, ma  l’ elenco dei nomi è lungo e  ciascuno ha portato in radio un po’ della sua vita delle sue passioni e del suo tempo libero.

Determinante anche la fiducia dei clienti che affidano le loro campagne pubblicitarie alla radio, bisogna ringraziare soprattutto loro , gli sponsor, e poi c’è la parte tecnica, ovvero la struttura che porta nelle case e nelle auto la radio e qui, ricorda Marco Michetti   “La tecnologia corre sempre e si avvia verso il futuro sempre più tecnologico e globalizzato.  Rispetto a 35 anni fa il mondo è cambiato con una rapidità impressionante, specialmente offrendo tecnologia sempre più a portata di mano.”

Oggi la radio si può ascoltare ovunque nel mondo grazie ad Internet, dove Radio Leccocittà  Continental è già presente con il sito ufficiale , ancora in evoluzione, e una App scaricabile da tutti gli store.

Quale sarà il domani di Radio Leccocittà Continental  è una domanda che poniamo a Marco  Michetti , la risposta è questa : “ Solo 5 anni fa festeggiavamo il 30 anniversario e allora raccontavamo di quanto fatto negli ultimi 30 anni, testimoni di successi , di un mondo che cambiava, e cambia tuttora, e abbiamo aggiunto ancora cinque anni in un batter d’occhio, pronti a navigare sempre nella direzione della musica italiana e della buona musica che contraddistingue la programmazione musicale di una radio locale e globale , come recita lo spot, radio libera…..da sempre”

IL RITORNO DI SILVIA MEZZANOTTE

Una donna complessa e volitiva, che ne ha prese tante ma che le vuole restituire con gli interessi … Una che non si arrende mai”: così si definisce Silvia Mezzanotte, la limpida e raffinatissima voce che per dieci anni ha accompagnato lo storico gruppo dei Matia Bazar, insieme ai quali ha anche vinto nel 2002  la  52° edizione del Festival di Sanremo con la straordinaria e indimenticabile “Messaggio d’amore”.

La cantante bolognese, del resto, non ha mai permesso che il lato artistico prendesse il sopravvento su quello umano, scavalcandolo: arte e umanità in lei procedono sempre di pari passo e questo pregio, tanto grande quanto raro, ha sempre restituito al pubblico un’immagine di Silvia rassicurante, di donna vera, senza trucchi né filtri, e, nonostante l’immenso talento, di un’anti-diva: insomma, persona prima che artista.

Dopo una stagione di grande successo, che ha visto Silvia nelle vesti di brillante imitatrice a Tale e Quale Show (il varietà autunnale condotto da Carlo Conti su Rai1), terminato con la sua stra-meritata vittoria, se ne apre un’altra, con tanto di nuovo singolo inedito e album.  “Lasciarmi andare”, questo il titolo del nuovo singolo che sarà disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali a partire dal dal 19 maggio, è stato scritto da Gianluca Capozzi e Antonio Salviati. Il brano sarà accompagnato anche da un videoclip ufficiale ed anticiperà l’uscita del nuovo album d’inediti intitolato “5.0” (il disco sarà prodotto dall’etichetta indipendente Rosso al tramonto), che uscirà il prossimo autunno.

Il progetto sarà accompagnato inoltre da un tour (prodotto da ColorSound Srl), in realtà, già iniziato il 1 Maggio in Lazio e che terminerà a settembre, in cui la Mezzanotte interpreterà vari classici della musica italiana e straniera da cui è stata segnata la sua carriera artistica, spaziando da Mia Martini a Giuni Russo, da Noa a Gloria Gaynor.

Tanti concerti e nuovi impegni discografici attendono la storica voce dei Matia Bazar, divenuta poi solista, e noi non possiamo che augurarle tutto il successo che merita!